Questo sito utilizza i "cookie" per facilitare la tua esperienza di navigazione. Accetta e continua - Cookie Policy

Pubblicato da Antonella | 23/07/2006 06/08/2006 | 2 | 1177

Bassa Polonia e Baviera

Domenica 23 Luglio 2006

Pernottamento: Klagenfurt (Austria)

Racconto della giornata:

Si parte alle 13,45 sotto un bel sole rovente ma quest’anno abbiamo il camper nuovo con l’aria condizionata e il caldo non ci fa paura. A Mestre danno code pertanto usciamo a Padova facendo la strada normale sul Brenta, molto piacevole per le sue belle ville. Rientriamo sull’autostrada, dopo aver fatto gasolio (euro 50) e proseguiamo verso il confine. Acquistiamo la vignetta (euro 21) necessaria per transitare attraverso l’Austria. Al confine ci sorprende un bell’acquazzone che fa precipitare la temperatura esterna di 10 gradi. Usciamo alla prima indicazione per Klagenfurt (in fondo alla discesa a destra e al semaforo a sinistra) e raggiungiamo il campeggio “STW” al di là del quale c’è il lido sul lago. Ci sistemiamo, ceniamo e usciamo per un giro esplorativo poiché arrivando abbiamo fiancheggiato un bel parco. Quello che sorprende che ci sia poca gente in giro.

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »

Lunedì 24 Luglio 2006

Pernottamento: Klagenfurt (Austria)

Città visitate: Klagenfurt (Austria)

Racconto della giornata:

E’ una bella giornata, non ci sono nuvole in cielo. Alle 10 ci dirigiamo verso il centro della città costeggiando tutto il canale, fra l’altro anche ombreggiato, su un lato transitano solo pedoni e bici. Credo che il percorso fatto sia di circa 3 chilometri. La città è praticamente deserta fatta eccezione per i turisti. E’ pulita e ordinata vediamo le due piazze quella nuova e quella vecchia, ci gustiamo un frappé vicino alla Landhaus, passeggiamo, cercando ombra, lungo la via principale, sostiamo un pochino nel parco tutto verde e poi rientriamo verso le 13. Certo che se ci fosse stata qualche nuvola in più non ci avrebbe certo disturbato. Spillo era quasi sul distrutto. Il resto del pomeriggio lo trascorriamo all’ombra, nel dolce far niente. Solo verso le 18 rifacciamo un giro al lago ancora molto affollato. Alla partenza scopriamo che potevamo avere l’accesso gratis al lido (anche se per noi non cambiava niente per via del cane). Le docce sono buone, calde, gratis. Di sera si sta bene, non fa troppo caldo, anche se non utilizziamo le lenzuola.

Martedì 25 Luglio 2006

Pernottamento: Zakopane (Polonia)

Città visitate: Zakopane (Polonia)

Racconto della giornata:

Si parte alle 9, il tempo è nuvoloso e la temperatura è buona. Facciamo il pieno di gasolio e con l’occasione riempiamo anche la tanica piccola (euro 1,14 al litro, un po’ meno che in Italia). Maciniamo chilometri lasciamo l’Austria entriamo nella Slovacchia passando da Bratislava qui lasciamo l’autostrada e proseguiamo su strada normale, Zilina-Martin-Dolny Kubin-Trstenà-Susha Hora ultimo paese prima del confine polacco. La vignetta per la Slovacchia l’avevamo del precedente viaggio. Dubitavamo delle strade invece, a parte alcuni lavori in corso, sono risultate buone. Traffico discreto, alcuni camion, ma praticamente nessun camper. Arriviamo a Zakopane verso le 19,30 dove il clima è decisamente più piacevole, durante il viaggio abbiamo dovuto accendere il condizionatore. Il campeggio è vicino agli impianti sportivi con una zona laterale ombreggiata e una centrale un po’ meno. Ma qui il sole non da fastidio poiché l’aria è più fresca. Ceniamo e poi scendiamo al centro percorrendo circa 1 chilometro dove ci attende un flusso di polacchi incredibile (da l’impressione che siano tutti qui). I negozi sono ormai chiusi e anche le bancarelle, ma ci sono molti...

Leggi tutto »

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »

Mercoledì 26 Luglio 2006

Pernottamento: Zakopane (Polonia)

Città visitate: Zakopane (Polonia)

Racconto della giornata:

Questa mattina il cielo è un po’ coperto. Usciamo per una camminata verso la zona sportiva. Passiamo davanti ai trampolini di salto e seguiamo una stradina da “camminata” infatti c’è un sacco di gente, la strada finisce davanti ad una entrata per il parco dei Tatra, ma anche qui è vietato ai cani e quindi ritorniamo sui nostri passi. Rientriamo giusto il tempo per cambiarci e andiamo in paese per pranzare. Il posto scelto è molto bello, tipo country, dove la musica polacca fa da fondo, all’entrata una grande griglia dove fanno bella mostra salsicciotti, spiedini, stinchi, una scelta di verdure (per lo più verza condita con varie salse) e sono queste che scelgo, più le patate e lo stinco. Il costo totale è di 69 sloty, circa 15 euro. Al termine andiamo a vedere la vecchia chiesa e il vecchio cimitero con le lapidi in legno, naturalmente passando attraverso il centro e l’altra via che porta alla cabinovia dove bancarelle e negozietti si susseguono ininterrottamente. Facciamo qualche acquisto tipo: le manine gratta-gratta che trovo simpatiche, delle ciotole di legno, due mazzi di grano (tutto per il mio hobby), il formaggio di capra caratteristico. Le cose che...

Leggi tutto »

Giovedì 27 Luglio 2006

Pernottamento: Zakopane (Polonia)

Città visitate: Zakopane (Polonia)

Racconto della giornata:

Il nostro programma di lasciare Zakopane oggi varia, si sta proprio bene come clima e decidiamo di fermarci ancora un giorno. Di mattina ci dirigiamo dalla parte opposta degli impianti e prendiamo una stradina che costeggia il fiume. Questa si immette alla fine sulla strada principale dove un mare di gente sale, noi seguiamo il flusso e ci ritroviamo alle cabinovie dove c’è già una bella colonna in attesa di salire. Certo che se i polacchi in massa ci vanno vorrà dire che la meta merita. Comunque, sempre per Spillo a cui è vietato l’accesso, riscendiamo verso il paese. Nel pomeriggio ci riposiamo fino alle 18 e poi, per l’ultima volta andiamo in centro però questa volta prendiamo il viale che dagli impianti scende. Ci capita di passare davanti ad un “percorso vita” fatto solo di corde dove i temerari devono camminare su corde e passerelle (agganciati per sicurezza) varie tirate tra i pini. Rientriamo per cena. La temperatura è di 23°.

Venerdì 28 Luglio 2006

Pernottamento: Cracovia (Polonia)

Città visitate: Cracovia (Polonia)

Racconto della giornata:

Partiamo verso le ore 10 percorrendo una piacevole strada tra colline e pinete. In prossimità della città facciamo gasolio (indicato ON) e con un po’ di fatica, in quanto c’era una deviazione, arriviamo al campeggio “Clepardia” dove la ragazza parla italiano. Se si è fortunati si può trovare posto ombreggiato, ma quando è pieno i camper vengono parcheggiati sull’asfalto e se c’è sole non è il massimo durante il giorno. E’ forse un po’ rumoroso in quanto c’è un’enorme piscina, alla quale possono accedere anche le persone esterne e di condomini intorno ce ne sono parecchi. Aspettiamo che le ore più calde passino e poi prendiamo il bus 115 la cui fermata, di fronte al supermercato, è poco distante dal campeggio. Spillo è bravissimo. Per raggiungere il centro camminiamo una ventina di minuti e quindi sbuchiamo sulla più grande piazza medioevale di Polonia. Al centro il Fondaco dei tessuti, costruito per favorire il commercio e ora galleria di negozietti di souvenir. La cattedrale del Wawel dedicata al patrono di Polonia, gotica e molto ricca, legno, oro, vetri istoriati. Si paga per l’ingresso e anche per accedere alla torre che forse merita per il...

Leggi tutto »

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »

Sabato 29 Luglio 2006

Pernottamento: Wrocław (Polonia)

Città visitate: Wrocław (Polonia)

Racconto della giornata:

Paghiamo il campeggio (72 sl.), facciamo spese, visto che i prezzi polacchi sono più bassi dei nostri (euro 345) e ci dirigiamo a Chestokova al più grande santuario della Madonna (nera) di Polonia, definito con il nome di Jasna Gòra. Sostiamo in un parcheggio privato poiché, nonostante non si veda molta gente, è tutto occupato. Pranziamo e poi saliamo il lungo viale che porta alla Chiesa. Sul davanti una grande piazza dove i fedeli si radunano nelle grandi occasioni con un palco costruito appositamente per le celebrazioni. A turno entriamo, è molto grande e stanno celebrando una funzione, non possiamo avvicinarci all’immagine della Madonna che ha tutta una storia, ma la vediamo da lontano. E’ il primo pomeriggio e fa un bel caldo. Proseguiamo per Wroclaw sull’Oder la quarta città del Paese. Il campeggio è posizionato bene, ma alquanto squallido (si chiama Slezia) e dista circa km. 2,5 dal centro. Dopo esserci sistemati a piedi andiamo verso il cuore della città. La piazza principale dell’antico mercato è simile a quella di Cracovia ma più in piccolo. Bar e ristoranti le fanno da contorno. Purtroppo non possiamo godercela perché non sto bene e torniamo in taxi...

Leggi tutto »

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »

Domenica 30 Luglio 2006

Pernottamento: Pottenstein (Germania)

Racconto della giornata:

Oggi abbiamo appuntamento con i nostri compagni di viaggio in alta Baviera dove loro sono arrivati ieri. Partenza verso le 10,30, nuvoloso, aria ancora fresca. Usciamo dalla città senza difficoltà con la cartina in mano. Autostrada (A4) per Legnica, deviazione per Zgorzelec e alle 14 entriamo in Germania. Durante il viaggio un ben temporale. Dresda, Chemintz, Plauem, Bayreuth. Fortunatamente prima ci eravamo sentiti con i nostri amici poiché in questa zona ci sono difficoltà nella connessione. Si costeggia il fiume, si supera Pottenstein e a Klainlesau si segue l’indicazione a destra per il campeggio “Jurahohe”. Finalmente ci incontriamo. Il posto è isolato ma il campeggio è bello, le piazzole in piano, le docce (0,50 euro) pulitissime e inoltre c’è anche il ristorantino gestito dal proprietario che è anche macellaio. L’aria è frizzante e quindi le chiacchiere si fanno in camper.

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »

Lunedì 31 Luglio 2006

Pernottamento: Pottenstein (Germania)

Città visitate: Pottenstein (Germania)

Racconto della giornata:

Di mattina facciamo una camminata in direzione Klainlesau dove c’è un’immensa pineta-bosco, Spillo è libero ed ad un certo punto fiuta la traccia del capriolo che già avevamo visto da lontano e latrando e correndo disperatamente lo insegue. Noi tre ci dividiamo per cercare di seguirlo ma è una bella impresa. Lo sentiamo in lontananza sempre più lontano e faccio già progetti di dover trascorrere la notte nel bosco in attesa che ritorni. Fortunatamente lo scorgiamo e, considerando che il cane è sul distrutto per l’inseguimento (almeno 20 minuti), riusciamo a bloccarlo con la cintura. Nella mezz’ora successiva continua ad ansimare e si beve la nostra scorta di acqua e aranciata. Rientriamo e, ritenendo di aver fatto il necessario movimento, ci riposiamo tutto il pomeriggio prendendo un po’ di sole. A cena ci si divide tra camper e ristorante con salsicciotti. Notte tranquilla.

Martedì 01 Agosto 2006

Pernottamento: Bad Staffelstein (Germania)

Città visitate: Bad Staffelstein (Germania), Bamberg (Germania)

Racconto della giornata:

Paghiamo il campeggio per due notti e corrente euro 31,20 (fra l’altro è da sottolineare il fatto che ognuno aveva la possibilità di scaricare il wc nel tubo posizionato di fianco ad ogni piazzola). Durante il viaggio facciamo sosta a Bamberg per visitarla poiché è una bella cittadina barocca, sul fiume Regnitz. Il parcheggio camper è indicato e quindi lungo la passeggiata a fiume raggiungiamo il centro alquanto animato. Ammiriamo l’Altes Rathaus cioè il vecchio municipio detto anche il palazzo sull’acqua poiché a cavallo di due ponti costruito nel 14° secolo in zona neutrale fra la città vescovile e la città borghese. La cattedrale che contiene le tombe del re Enrico II e della moglie Cunegonda e la statua del cavaliere nobile che simboleggia l’ideale medioevale e lo spirito dell’arte tedesca di questo periodo e il palazzo Vescovile (all’interno giardini all’italiana). Abbiamo fame e in centro pranziamo in un ristorantino con quattro piatti di patè di maiale e verdure (il patè è praticamente una fetta di wurstelone con sopra un uovo fritto) più tre birre ed un’acqua per 37 euro. Al rientro in camper ci becchiamo un temporalaccio e arriviamo fradici....

Leggi tutto »

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »

Mercoledì 02 Agosto 2006

Pernottamento: Bad Staffelstein (Germania)

Racconto della giornata:

Temperatura 20-22° nuvoloso. Alle 10 andiamo in paese, carino ma niente di eclatante, rientriamo per pranzo e poi riposo. Alle 16,30 vado da sola alle terme l’entrata per 1 ora è di euro 5,5. Mi diverto passando da una vasca all’altra (34-36°) e la piscina con acqua a 26°. Quando esco mio marito va a fare un massaggio (euro 14). Ancora una camminata e la giornata finisce.

Giovedì 03 Agosto 2006

Pernottamento: Rothenburg ob der Tauber (Germania)

Città visitate: Rothenburg ob der Tauber (Germania)

Racconto della giornata:

Paghiamo il campeggio per due notti e corrente euro 31,40. Facciamo gasolio e spesa poi imbocchiamo autostrada per Bamberg poi strada normale per arrivare a Rothenburg. Andiamo subito al campeggio Tauber-Idyll a 2 chilometri dal centro e facciamo bene poiché verso sera si riempie totalmente. Pranziamo e nel pomeriggio, via una scorciatoia a piedi (15’) andiamo in città. Prima di tutto ci facciamo un giro sul biroccio trainato da cavalli giusto per fare tutto il perimetro e poi rifacciamo il percorso centrale a piedi. Cattedrale, torre del patibolo (c’era anche il museo delle torture), il municipio, camminata lungo le mura. Da menzionare il museo di Natale bellissimo con tutti i decori più incredibili, peccato che i prezzi siano proibitivi. La città merita effettivamente una visita. Rientriamo il cielo è variabile e di sera è fresco.

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »

Venerdì 04 Agosto 2006

Pernottamento: Bad Wörishofen (Germania)

Racconto della giornata:

Paghiamo campeggio una notte e corrente euro 13,50. Temperatura esterna 11° interna 17° di notte usato plaid. Partiamo alle 9,30 e dopo pochi chilometri inizia a piovere e ci accompagna fino a destinazione. E’ la nostra ultima tappa. Attendiamo che il titolare del campeggio apra dopo la pausa pomeridiana (13-15) e ci sistemiamo; è piccolo ma ben tenuto, i bagni e le docce ottimi, ristorante annesso e massaggiatore a richiesta. Arriviamo alle terme per una stradina nei campi. Tanto per dare un’occhiata. Sono enormi, all’ingresso bar, ristoranti e negozi. Domani sono nostre. Rientriamo sotto l’acqua e al campeggio, come i nostri amici, facciamo un massaggio tipo agopuntura. Sicuramente sulla mia schiena non sortirà alcun effetto, ma per l’avambraccio credo mi abbia fatto bene (euro 15 per tutti e due). Cena.

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »

Sabato 05 Agosto 2006

Pernottamento: Bad Wörishofen (Germania)

Città visitate: Bad Wörishofen (Germania)

Racconto della giornata:

Di mattina giro in città e, tanto per cambiare, al rientro acqua. Pranziamo e alle 15,30 con un camper ci rechiamo alle terme dove purtroppo dobbiamo lasciare Spillo. Ci sono altri camper che forse si sono fermati per la notte. Entriamo pagando euro 10 per due ore (sforeremo di mezz’ora pagando 1 euro in più) credo che avendo più tempo varrebbe la pena di farsi qualche ora. Questo poiché dopo ogni immersione di massimo 20’ bisogna poi defaticarsi sdraiati per mezz’ora. Ci sono tre vasche più piccole di quella centrale che si estende anche all’esterno, una con iodio e selenio, una per i dolori reumatici ed articolari, ed una detta del mar morto poiché salatissima ed utile per le malattie della pelle (immersione max. di 10’). Dopo ogni vasca un bel giretto nel percorso ad acqua freddissima per shockkare la circolazione. Al termine ci si sente rilassati, quasi spossati e stranamente puliti.

Domenica 06 Agosto 2006

Racconto della giornata:

Per due notti e corrente pagato euro 30,75. Dopo la spesa al supermercato (vicino al campeggio ce n’erano diversi) alle 9 circa partiamo per rientrare, via Monaco e Brennero, appena in Italia pranziamo e riecco il sole caldo che per una settimana non si è visto. Siamo a casa verso le ore 17.

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »


Commenti Ricevuti

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Registrati adesso!

Login

Username:



Password:



Rimani connesso




Registrazione nuovo utente