Questo sito utilizza i "cookie" per facilitare la tua esperienza di navigazione. Accetta e continua - Cookie Policy

Pubblicato da Antonella | 27/03/2010 04/04/2010 | 6 | 1480

Mauritius

Sabato 27 Marzo 2010

Pernottamento: Belle Mare (Mauritius)

Racconto della giornata:

Mauritius, nell'Oceano Indiano, è un'isola vulcanica lunga 58 km e larga 47 km poco a nord del Tropico del Cancro. Oltre all'isola principale ci sono diversi isolotti ma solo un altro, Rodrigues, è abitato. Al centro si estende un altopiano con diversi crateri vulcanici e con numerosi corsi e salti d'acqua, per questi la vegetazione è rigogliosa inoltre il clima è mite. L'isola è diventata indipendente nel 1965 dove gli ultimi colonialisti sono stati gli inglesi. La popolazione è una miscellanea di razze e l'integrazione è pacifica. Nella loro bandiera sono presenti diversi colori a simbolica rappresentazione delle diverse etnie. Raggiungiamo l'isola con un volo da Dubai mentre i nostri amici ci raggiungeranno domani con volo diretto. Il nostro amico ha prenotato il soggiorno presso Asso, via internet, convinto di aver trovato la sistemazione ideale. Atterriamo nel pomeriggio, un incaricato ci preleva e percorrendo una litoranea piuttosto tortuosa ci porta a Belle Mare. L'accoglienza è calorosa con un cocktail di benvenuto e tanti sorrisi ma....ahimè quando ci portano alla nostra camera restiamo sconcertati. La camera si trova al secondo piano di una delle villette che...

Leggi tutto »

Links utili:

Domenica 28 Marzo 2010

Pernottamento: Belle Mare (Mauritius)

Racconto della giornata:

Dopo colazione ci rechiamo al mare (abbiamo lasciato le nostre valige fatte) e qui scopriamo che la spiaggia riservata è alquanto limitata e che l'accesso diretto al mare non è possibile per le barche ormeggiate davanti. Siamo sempre più convinti che il nostro amico abbia “toppato”. Finalmente alle 13 arrivano i nostri compagni e facciamo loro presente la nostra situazione, situazione che si ripete anche per una seconda coppia Meeting: benché la maggioranza opti per un cambiamento di struttura drastico, la terza coppia che soggiornerà 15 giorni e non 1 settimana come noi, non condivide e allora.... per amicizia questo ed altro, ma con la proibizione tassativa che al nostro amico sia tolta ogni possibilità di organizzare ulteriori viaggi. (non si può pretendere molto pagando solo 90 euro la mezza pensione, ma almeno ci si aspetta qualcosa di decente!); non ci rimane che chiedere un'altra sistemazione sperando in qualcosa di meno tragico (non proseguo oltre altrimenti mi prendo della “lagnosa” ma anche nella seconda camera c'era il condizionatore che funzionava a intermittenza).

Lunedì 29 Marzo 2010

Pernottamento: Belle Mare (Mauritius)

Città visitate: Chamarel (Mauritius), Curepipe (Mauritius)

Racconto della giornata:

Con a disposizione il pulmino e con un costo di 25 euro a testa organizziamo per oggi il tour del sud. Lungo la strada coltivazioni estese di canna da zucchero che il nostro autista, tagliandone una canna, ci fa assaggiare: fibrosa con retrogusto dolciastro, da succhiare. Siamo vicino ad un tempio buddista e approfittiamo della presenza di un sacerdote che qui abita con la famiglia, per farci illustrare le varie statue che l'adornano. Al termine ci ritroviamo a cantare con lui e con qualche altro fedele la preghiera ad Hari Krishna. Proseguiamo verso Trou aux Cerf, in Curepipe, il cratere spento con un massimo di 335 metri di diametro circondato da una folta vegetazione e dal quale si gode un panorama sulle città dell'altopiano. Sosta programmata poi nella stessa città di Curepipe, città famosa per le sue fabbriche di velieri rigorosamente artigianali. Lungo il percorso fotografiamo la grande statua di Shiva (35 metri) e raggiungiamo il laghetto sacro degli indiani, che si chiama Ganga Talao o Grand Bassin e che è un cratere divenuto lago. Tempio Hindù di preghiera e di offerte. A Chamarel (entrata 125 rupie) vediamo la cascata di 90 metri, suggestiva per il contesto...

Leggi tutto »

Martedì 30 Marzo 2010

Pernottamento: Belle Mare (Mauritius)

Racconto della giornata:

Oggi tutto relax: mare, sole e bagno alla barriera corallina (ci ha trasportato una barca per poche rupie) anche se un po' deludente per chi ha nuotato nelle acque del mar Rosso. Poiché in questo paesino non esistono passeggiate a mare o gelaterie, le serate le trascorriamo in “albergo” dove comunque in alcune sere organizzano intrattenimenti come danze e musici.

Mercoledì 31 Marzo 2010

Pernottamento: Belle Mare (Mauritius)

Città visitate: Cape Malheureux (Mauritius), Pamplemousses (Mauritius), Port Louis (Mauritius)

Racconto della giornata:

Tour del nord, sempre 25 euro a persona e, come nel precedente, organizzati con un pic-nic che la cucina ci propone a poco prezzo. Si va alla capitale Port Louis dove veniamo lasciati nei pressi del porto. La città non è niente di particolare solo qualche edificio rimasto dal periodo coloniale. Il caratteristico mercato (aperto tutti i giorni) è invece folkloristico e animato non solo da turisti ma anche da locali che qui fanno la spesa quotidiana. L'unico nostro acquisto sono stati i baccelli di vaniglia ma mi sa che li abbiamo pagati un po' cari. Il pulmino ci preleva e ci porta ai giardini botanici di Pamplemousses e, dopo aver pagato l'ingresso, ci inoltriamo in questo “eden” dove ogni pianta è rappresentata. Esistono circa 500 specie tra le quali quelle a noi sconosciute come la pianta di canfora, di cannella, di noce moscata, le palme reali, l'albero di sangue (la sua linfa è rosata), il baobab etc, il laghetto con le ninfee amazzoniche i cui fiori sono bianchi al mattino e rosa, quando praticamente sfioriscono alla sera; lo stagno con i fiori di loto e anche una rappresentazione piuttosto forbita di tartarughe terrestri è presente. Rientrando sostiamo a Cape...

Leggi tutto »

Giovedì 01 Aprile 2010

Pernottamento: Belle Mare (Mauritius)

Racconto della giornata:

Un giorno più intenso e un giorno di relax. Oggi siamo di nuovo al mare essendo in sei c'è la possibilità di camminare nella pineta a ridosso del mare e di fare il bagno sempre in compagnia oppure intavolare conversazioni serie o facete. Così facendo la giornata scorre veloce considerando, tra l'altro, che il sole verso le 16,30 abbandona la nostra zona per scendere all'orizzonte dietro la pineta e ci costringe a lasciare prestino la spiaggia. Dimenticavo: Asso ha predisposto un servizio bar a cui accedere gratuitamente (borsa frigor con acqua forse qualche aranciata!).

Venerdì 02 Aprile 2010

Pernottamento: Belle Mare (Mauritius)

Città visitate: Île aux Cerfs (Mauritius)

Racconto della giornata:

Ieri abbiamo programmato per oggi un'escursione all'isola dei Cervi (Île aux Cerfs) e ci siamo premurati di prenotare i due taxi per portarci a Trou d’Eau Douce. Tutto secondo programma: arriviamo a destinazione dove, dopo aver acquistato i biglietti e atteso una mezz'ora, siamo saliti su un'imbarcazione che ci ha portato all'isola. Il cielo blu e brillante, il mare verde ed indaco offrono un'immagine idilliaca. Ci tuffiamo in questa “cartolina” e ci godiamo la mattinata. Dopo il pranzo a base di pesce con finale annaffiato di rhum ci defiliamo verso una parte di spiaggia isolata dove qualcuno pensa bene di farsi una pennichella. Altro bagno e al ritorno decidiamo di provare l'ebrezza del gommone trainato dal motoscafo. L'esperienza doveva durare 10' e a dire il vero ci erano sembrati pochini ma...dopo 4' a nostra richiesta eravamo già di ritorno. Una prova tragico-comica per gli sconquassamenti ma divertentissima (avevamo le lacrime agli occhi per le risate!). Anche questa giornata è giunta al temine rientriamo con la medesima procedura.

Sabato 03 Aprile 2010

Pernottamento: Belle Mare (Mauritius)

Racconto della giornata:

Oggi è l'ultimo giorno che trascorriamo tutti insieme, domani mattina parte la prima coppia, noi nel pomeriggio mentre la terza (con invidia di tutti) si fermerà ancora una settimana. Di mattina affittiamo una bella barca che ci porta a vedere un po' la costa dal mare e a fare un po' di snorkeling al largo. Nel pomeriggio shopping in un negozio di pietre dure. Abbiamo contrattato forti del fatto che la cifra totale era abbastanza alta ma chissà se in effetti l'affare lo hanno fatto loro o noi; per noi comunque il piacere di un acquisto piacevole. L'ultima cena è organizzata in spiaggia con spettacolo di danza “segà” tipica mauriziana.


Commenti Ricevuti

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Registrati adesso!

Login

Username:



Password:



Rimani connesso




Registrazione nuovo utente