Questo sito utilizza i "cookie" per facilitare la tua esperienza di navigazione. Accetta e continua - Cookie Policy

Pubblicato da Antonella | 06/08/2012 21/08/2012 | 4 | 1513

La costa Est degli Stati Uniti

Lunedì 06 Agosto 2012

Pernottamento: Boston (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

Siamo 4 amici che da gennaio hanno programmato le vacanze estive sulla costa orientale degli Stati Uniti. I voli intercontinentali e il volo interno da Washington a Orlando sono costati Euro 1150 e le auto (7 posti poiché noi 4 più le valige abbiamo pensato fosse la soluzione migliore) prese a noleggio Euro 1130. Inoltre, per stare tranquilli, abbiamo sottoscritto un'assicurazione adeguata per le emergenze e cure mediche di euro 200 a testa. Il nostro viaggio inizia il 6 agosto alle 7,25 partendo da Linate per Francoforte e poi per Boston alle 12,50. Dopo 7 ore di volo atterriamo alle 14,30 ora locale. Un taxi ci porta (circa 30' costo USD 24) all'hotel DoubleTree (2 notti a Euro 286) che, contrariamente a quanto avevamo visto noi non si trova in centro (c'è un omonimo), ma nella prima periferia della città. Le camere sono discrete, ma la colazione penalizza la valutazione in quanto bisognava acquistare il necessario nel negozietto interno e poi occupare uno dei tavoli dell'albergo che forniva lo zucchero e il latte. Triste. Benché stanchi del viaggio decidiamo di fare un giro a piedi per Chinatown (negozietti e ristoranti addossati gli uni agli altri), Finantial District, ...

Leggi tutto »

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »

Martedì 07 Agosto 2012

Pernottamento: Boston (Stati Uniti d'America)

Città visitate: Boston (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

Giornata dedicata alla visita della città seguendo il percorso suggerito dalla guida. Si parte dal Boston Common Public Garden (10 ettari) che nel corso dei secoli è stato usato come pascolo per il bestiame, punto di raccolta per i soldati della guerra d'indipendenza, luogo in cui i puritani punivano i cittadini colpevoli di offesa alla morale e ora parco pubblico. Atmosfera vivace soprattutto nei pressi del Frog Pond specchio d'acqua utilizzato d'estate per bagni rinfrescanti. Sopra il parco si eleva Beacon Hill, questa collinetta è la zona storicamente abitata dalle famiglie più agiate ed è dominata dalla cupola d'orata della State House. La State House è sede del governo dello Stato dal 1798, entrata gratuita dalle 10 alle 15,30. Sale con reperti della guerra d'indipendenza tra le quali quella delle bandiere delle varie città (170 esposte su 400 della collezione) dove i soldati morti del Massachusetts sono onorati e ricordati. La Camera dei deputati (160) in carica 2 anni. In fondo alla camera sopra la galleria è appeso un merluzzo di legno simbolo speciale dell'importanza dell'industria della pesca, considerato un porta fortuna. Poi la Camera Esecutiva dove ci sono gli...

Leggi tutto »

Mercoledì 08 Agosto 2012

Pernottamento: Hyannis (Stati Uniti d'America)

Città visitate: Hyannis (Stati Uniti d'America), Plymouth (Stati Uniti d'America), Provincetown (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

Ritiriamo alla Hertz l’auto prenotata (una Dodge Gran Caravan) con il pieno e chilometri illimitati paghiamo comunque un’assicurazione supplementare per eventuali danni alle gomme e il tutto con le solite tasse ci viene a costare in aggiunta USD 83. Si parte con destinazione Hyannis. Imbocchiamo l'autostrada (gratuita) e facciamo tappa a Plymouth città natale dell'America (il primo insediamento europeo dove approdarono i Padri Pellegrini con il Mayflower) e dove facciamo pic-nic. A destinazione sono circa 220 chilometri. Arriviamo nel pomeriggio all'Heritage House Hotel (costo 1 notte Euro 157) con piscina interna ed esterna. Depositati i bagagli andiamo a Provincetown la cittadina sulla punta di Cape Cod a circa 60 chilometri. Abbastanza normale caratterizzata da casette in legno (in questo Stato in muratura non ce ne sono) costruite anche in modo selvaggio senza una logica che è arrivato prima si è costruito la casa in riva al mare (per riva intendo 2-3mt) gli altri a seguire. Le spiagge e le dune sono belle ma non credo che ripeterei l'esperienza quando per 2 ore ti ritrovi su una strada con solo alberi e alberi come paesaggio. Potrebbe essere interessante se si...

Leggi tutto »

Giovedì 09 Agosto 2012

Pernottamento: Stamford (Stati Uniti d'America)

Città visitate: Mystic (Stati Uniti d'America), Providence (Stati Uniti d'America), Stamford (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

La prima sosta la facciamo a Providence nello stato di Rhode Island. La giornata è calda circa 32-35° quindi non ci dilungheremo. La città si divide nella parte più vecchia con strade strette in salita e la parte più moderna con gli edifici pubblici come il Post Office, La Federal Courthouse, la City Hall sullo sfondo lo State House con la sua cupola enorme (una delle più grandi al mondo) in marmo bianco. Proseguiamo per Mystic dopo aver mangiato in un supermercato dove era possibile comporsi i piatti con vari cibi pronti dalle insalate ai primi alla carne al pesce. Questa cittadina, sul fiume omonimo, offre un vero museo storico “vivente” al Seaport. l New England del XIX secolo. Fedele riproduzione di un'antica comunità marinara composta da una sessantina di edifici sparsi su un'ampia area (es: farmacia, tipografia, saloon, maniscalco, banca, scuola etc). Di sicuro interesse il vascello di C. Morgan (che sfidò il mare per 80 anni) che risale all'epoca d'oro della caccia alle balene. Per visitarlo tutto ci vorrebbe una giornata intera ma noi dobbiamo accontentarci delle 2 ore visto che poi è l'ora di chiusura (17,30). A questo punto decidiamo di avvicinarci a New...

Leggi tutto »

Venerdì 10 Agosto 2012

Pernottamento: New York (Stati Uniti d'America)

Città visitate: New York (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

L'auto a nolo si guida benissimo, cambio automatico, spaziosa, portiere che si chiudono scorrendo automaticamente e con il GPS che ci aiuta ad arrivare in NY senza problemi (velocità in autostrada 55/65 miglia cioè max 105 km/h e su strade normali 25-30 miglia cioè max 56 km/h) Arriviamo all'hotel Empire (3 notti a Euro 768 escluso il breakfast che costa circa USD 25 a persona per quella continentale). Non mi dilungherò a scrivere dettagliatamente ciò che abbiamo visto in quanto sono luoghi conosciuti e tappe obbligate per chi visita questa città di 18 milioni di abitanti! Iniziamo con il Palazzo dell'ONU essendo venerdì ultimo giorno disponibile della settimana per visitarlo; inoltre avevamo acquistato in internet i biglietti ma non lo consiglio poiché può accadere che applichino degli sconti all'ultimo momento e con l'acquisto anticipato non se ne può usufruire e poi la fila di attesa è relativa. Tappa poi al mitico Empire State Building biglietto acquistato da incaricati davanti all'entrata per 49 dollari possibilità di simulazione volo sulla città e vista panoramica dall'86° piano da non perdere assolutamente.

Links utili:

Sabato 11 Agosto 2012

Pernottamento: New York (Stati Uniti d'America)

Città visitate: New York (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

Oggi prosegue la visita della città con la Statua della libertà. A Battery si acquistano i biglietti e poi si fa la fila per l'imbarco 17 dollari, sulla Statua non si può salire così facciamo il giro sul battello e poi rientriamo. Trinity Church all'estremità di Wall Street con cimitero storico annesso. Desolante il fatto che dei barboni dormissero davanti all'entrata. Ci spostiamo poi a Wall Street e alla borsa di New York il maggior mercato mondiale azionario e pensare che è nata dall'iniziativa di 24 investitori (1792) che decisero di comprare e vendere azioni e obbligazioni solo fra loro. Poi c’è Ground Zero, i biglietti si ritirano (donazione libera) vicino alla Trinity Church e poi ci si mette in fila per accedere al sito dove prima dell'11 settembre c'erano le torri gemelle. Ora le due grandi vasche ricordano i grattacieli distrutti. Di lato stanno ergendo la Freedom Tower che sarà alta quanto la ex Torre sud.

Domenica 12 Agosto 2012

Pernottamento: New York (Stati Uniti d'America)

Città visitate: New York (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

Un altro giorno per la Grande Mela. Rockfeller Center con la sua piazza ribassata, giardini e sculture contornata da edifici art-déco. St. Patrick’s Cathedral tra le più grandi al mondo, bello il rosone di 8 metri sopra il grande organo che filtrava luce soffusa. Stavano celebrando la Messa ma c'era un via vai di turisti curiosi. Domenican Day Parade ci siamo ritrovati sulla 6° st. dove sfilavano non solo domenicani (il secondo gruppo ispanico più numeroso) ma anche varie forze dell'ordine con in testa il sindaco Bloomberg. Questa parata prelude quella del Labor day di settembre e quella del Columbus Day di ottobre. Central Park 20 anni per costruirlo! 800 varietà di piante, un bacino (chiamato “Jacqueline Kennedy”) e pista jogging. Abbiamo affittato 4 biciclette, contrattando per 15 dollari 2 ore per poter meglio girarlo. Sinceramente pensavo che fosse tutta piatta la strada invece è ' tutto un su e giù. C'è chi corre, chi va in bici, chi gioca, chi fa pic-nic, chi legge o prende semplicemente il sole. Poi ancora il museo del Guggenheim il cui costo di entrata è di 18 dollari. Costruito dal più grande architetto americano Frank Lloyd Wright con la sua scala a...

Leggi tutto »

Lunedì 13 Agosto 2012

Pernottamento: Lancaster (Stati Uniti d'America)

Città visitate: Lancaster (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

Lasciamo NYC per Lancaster (230 chilometri) dove risiede una delle più grandi comunità di Amish (circa 20 mila). Sono una comunità religiosa che discende dai protestanti conservatori arrivati in America dalla Svizzera ed in effetti fra di loro parlano ancora un dialetto tedesco. Credono che Dio li abbia chiamati a una vita semplice e umile e le loro usanze sono un tuffo nel '700. Non usano né l'energia, né telefoni, né internet né automobili (usano i buggies per il trasporto: piccoli calessini trainati da cavalli). Noi abbiamo fatto un giro tra le loro fattorie con il pulmino (USD 20) ma poiché tendono a non farsi vedere ne abbiamo incontrati pochi; giusto qualche uomo barbuto (si fanno crescere la barba solo dopo il matrimonio) con il cappello di paglia, calzoni scuri (non amano i colori) e bretelle. Le donne portano abiti alla caviglia con cuffietta (bianca se sposate, nera se celibi). Ci sarebbe la possibilità di vivere una giornata con loro se non mancasse tempo a disposizione; potrebbe rivelarsi quanto mai istruttiva! Il nostro hotel è sulla strada e senza fatica lo troviamo il Red Roof Inn (USD 97 per una notte).

Martedì 14 Agosto 2012

Pernottamento: Washington D.C. (Stati Uniti d'America)

Città visitate: Baltimore (Stati Uniti d'America), Washington D.C. (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

Sulla strada per Washington facciamo tappa a Baltimora (86 km). Ci rechiamo all'Harborplace di fronte al mare, il centro più animato, dove andiamo a visitare l'acquario, la più grande attrazione del Maryland con i suoi 7 piani e con le sue 660 specie diverse di animali (USD 27). Mangiamo qualcosa all'interno del self-service e poi, benché caldo (circa 35°) decidiamo di visitare anche il sottomarino USS Torsk della seconda guerra mondiale e la USS Contellation una delle ultime navi da guerra a vela che erano nel porto (USD 12). Altri 40 km e arriviamo nella capitale. L'hotel è l'Hilton buono solo dopo averci fatto cambiare la camera in quanto quella assegnataci era vicina ad un distributore di bibite che emetteva un rumore infernale (408 euro-3 notti). La colazione, poiché non gestita dall'hotel è piuttosto cara per quello che siamo abituati noi a mangiare, quindi la facciamo allo Starbucks una linea di caffetterie, che si trova in tutto il paese, dove fanno un caffè più simile a quello italiano.

Mercoledì 15 Agosto 2012

Pernottamento: Washington D.C. (Stati Uniti d'America)

Città visitate: Washington D.C. (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

Oggi macineremo circa 15 km a piedi, la giornata è calda, ma approfittando di un po’ d'ombra qua e là è sopportabile. Casa Bianca prima di partire avevamo scritto al Consolato Italiano per chiedere se c’era la possibilità di visitarla, così è la procedura, ma ci era stato detto che per il momento le visite per gli stranieri erano sospese quindi, la nostra visita è stata solo esterna. Anni fa Pennsylvania Ave era aperta al traffico, ora per sicurezza è vietato. C'era solo una tenda sul lato di fronte la residenza del Presidente occupata da una vecchietta e da un giovane pacifista che manifestavano la loro contrarietà alle guerre. Obelisco simbolo della città 170 mt. di altezza. Di fronte il Lincoln Memorial in memoria del Presidente Abraham Lincoln. Vietnam Veteran and Corea Memorial forse i monumenti più commoventi che ricordano i caduti delle due guerre. Campidoglio dove si riuniscono le due camere del governo federale di architettura barocca e neoclassica, si può visitare gratuitamente. All'interno busti, statue e oggetti che ricordano generazioni dei membri del congresso. Biblioteca del Congresso notevole per le sue dimensioni, contiene 29 milioni di volumi,...

Leggi tutto »

Giovedì 16 Agosto 2012

Pernottamento: Washington D.C. (Stati Uniti d'America)

Città visitate: Washington D.C. (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

Oggi visitiamo il cimitero di Arlington con visita alle tombe dei fratelli Kennedy. National Gallery of Art prestigioso centro culturale suddiviso in 2 settori quello con opere provenienti dall'Europa (dal Medioevo) e quello più votato all'astratto. Noi abbiamo preferito visitare il primo (visto l'esperienza al Guggenheim) e siamo rimasti soddisfatti. In tutta la città ci sono musei di ogni genere che meritano visite come quello dell'Air & Space o Natural Hystory o divertente come quello del National Geographic. L'ideale sarebbe una sosta di almeno 4 giorni se si desidera approfittare di questa fonte di cultura e informazioni. Tutte e 3 le sere mangiamo in un ristorante italiano a poche centinaia di metri dal nostro hotel (come sempre la partenza è stata italiana poi le gestioni successive si sono americanizzate però i piatti di pasta sono buoni – circa 170 dollari in 4).

Venerdì 17 Agosto 2012

Pernottamento: Miami (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

Una giornata sprecata! Il nostro volo per Orlando è stato cancellato e solo verso le 16 riusciamo ad imbarcarci quindi ci salta la visita a Cape Canaveral (con immenso dispiacere) visto che il pernottamento è fissato per la sera a Miami dove arriviamo con l'auto prelevata ad Orlando alle 2 di notte e senza vedere panorami!

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »

Sabato 18 Agosto 2012

Pernottamento: Miami (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

Dopo la giornata di ieri oggi dobbiamo recuperare energie così ci dividiamo tra la piscina dell’hotel e un giro per i centri commerciali a fare un po’ di shopping. La giornata scorre tranquilla e in completo relax.

Domenica 19 Agosto 2012

Pernottamento: Miami (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

Oggi visita alle Everglades che distano da Miami circa 80 chilometri. Le Everglades sono un vasto sistema di estuari formate dall’acqua in eccesso del lago Okeechbee che fluisce lentamente attraverso una pianura di calcare e di torba. Sono lunghe 322 chilometri e larghe 80 e le acque non superano il metro di altezza. L'entrata al parco costa 10 dollari e il giro in barca 27. Si passa tra questi canali piuttosto stretti ai cui lati alberi di ogni specie dei climi temperati e tropicali, soprattutto mangrovie (adocchiato un alligatore, ma mi sa che per il troppo caldo i più se ne stanno rintanati). Bisogna sicuramente proteggersi dalle zanzare che qui hanno il loro habitat ideale. Successivamente siamo andati alla “Crocodile Farm” (USD 23) dove oltre allo spettacolo con gli alligatori e serpenti ci portano con la “air boat” (barca che usa come propulsione una specie di ventilatore) sull'acquitrino. Qui il panorama è diverso non ci sono alberi, ma solo erba nell'acqua (tipo risaia) a perdita d'occhio. Volendo poi si possono percorrere vari sentieri per escursioni autonome e avere la possibilità di osservare da vicino alcune delle 600 specie di animali. Durante il nostro...

Leggi tutto »

Lunedì 20 Agosto 2012

Pernottamento: Miami (Stati Uniti d'America)

Città visitate: Miami (Stati Uniti d'America)

Racconto della giornata:

Oggi giornata di riposo girovagando per questa città molto bella con i suoi grattacieli, il suo mare caldo e pulito e le sue ville tra palmeti su esclusive isolette.

Martedì 21 Agosto 2012

Ho pernottato in viaggio

Racconto della giornata:

E’ arrivato l’ultimo giorno di vacanza, la mattina c’è il rito della preparazione delle valigie e poi il tempo di un bagnetto in mare. Lasciamo la camera per mezzogiorno e poi andiamo in aeroporto, il volo è in orario e scorre tranquillo e arriviamo a casa accolti da un gran caldo.

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »


Commenti Ricevuti

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Registrati adesso!

Login

Username:



Password:



Rimani connesso




Registrazione nuovo utente