Questo sito utilizza i "cookie" per facilitare la tua esperienza di navigazione. Accetta e continua - Cookie Policy

Pubblicato da Claudio | 11/04/2013 14/04/2013 | 2 | 1288

Istanbul: tra Europa e Asia

Giovedì 11 Aprile 2013

Pernottamento: Istanbul (Turchia)

Città visitate: Istanbul (Turchia)

Racconto della giornata:

Il volo parte da Malpensa alle 15 e si arriva a Istanbul alle 19 ora locale. Il volo con Turkish Airlines scorre tranquillo, sono tre ore e il tempo di un pasto (inaspettatamente buono, sarà il salmone affumicato). L’aeroporto Atatürk è il principale di Istanbul ed è collegato con la città tramite la un tram di superficie, per noi che siamo in zona Taksim è un po’ scomodo e decidiamo di prendere un taxi (50 TL). Abbiamo letto cose tremende sui tassisti locali, ma se si usa il tassametro di grossi problemi non ce ne sono, certo che non sono economici come si potrebbe pensare. Il traffico in serata non è infernale come di giorno e in mezz’ora/quaranta minuti siamo in albergo. Abbiamo prenotato al Crowne Plaza Harbiye, la zona non è delle più raccomandabili e la sera non è il massimo, ma l’albergo è ottimo. Le camere sono spaziose e l’hotel è di nuova costruzione, il personale gentile e disponibile. C’è anche la piscina, palestra e la spa. Non manca nulla, ma prossima volta sicuramente meglio in zona più centrale. Giusto il tempo di lasciare i bagagli e su indicazione di un gentile signore turco incontrato in aereo andiamo a mangiare al ristorante Haci...

Leggi tutto »

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »

Venerdì 12 Aprile 2013

Pernottamento: Istanbul (Turchia)

Racconto della giornata:

Primo giorno. La giornata è bella e come prima cosa scopriamo quanto sia dispersivo in termini di tempo spostarsi per la città. Il traffico è sempre caotico e quindi quando è possibile è meglio muoversi con i mezzi pubblici. La linea di tram collega la zona di Sultanahmet ed è comoda e rapida ed arriva fino a Kabatas da dove parte la funicolare sotterranea. Il sistema di autobus è il più sviluppato, ma più complicato da capire per un turista. Ugualmente pratici, oltre che in nessun modo soggetti al traffico cittadino, sono il Tünel (fra Karakoy e Galata, è una metropolitana sotterranea), la funicolare di Taksim e i traghetti. Non esiste però alcun abbonamento, giornaliero o mensile. Un tocco turistico è Il tram "nostalgico" che percorre Istiklal caddesi ed è un bel soggetto fotografico. Oggi ci diviamo chi lavora e chi si gode il relax all’hammam Çemberlitaş, costruito nel 1584 ed uno dei più antichi di Istanbul. E’ aperto delle 6 a mezzanotte tutti i giorni. Il Cemberlitas Hamami si trova davanti all'omonima fermata del tram ed è molto comodo da raggiungere. Inoltre si può entrare anche senza aver programmato la sosta, in quanto vengono dati teli e ciabatte...

Leggi tutto »

Sabato 13 Aprile 2013

Pernottamento: Istanbul (Turchia)

Città visitate: Istanbul (Turchia)

Racconto della giornata:

Lasciamo l’albergo per iniziare la visita della città verso le undici e si inizia da Piazza Taksim, che si trova a una sola fermata di metropolitana, sempre nella zona europea alla fine di İstiklal Caddesi. La piazza è il centro principale dello shopping, di interesse turistico e ricreativo dell’intero distretto, famoso per i suoi ristoranti, negozi ed alberghi. Essa è considerata il cuore pulsante della moderna Istanbul. Piazza Taksim è anche sede del Monumento alla Repubblica che commemora l'istituzione della Repubblica Turca nel 1923. İstiklal Caddesi o Viale Istiklal è una delle più famose di Istanbul, frequentata da circa tre milioni di persone al giorno nel corso dei fine settimana. Ubicato nello storico distretto di Beyoğlu (Pera), è un’elegante zona pedonale lunga all'incirca tre chilometri, sulla quale si affacciano negozi, librerie, gallerie d'arte, cinema, teatri, bar, pasticcerie e ristoranti. La percorriamo tutta ed incrociamo anche il tram storico e arriviamo sotto la torre di Galata, costruita nel 1348, in pietra di epoca medievale che misura 66,9 metri in altezza con un diametro di 8,95 metri e mura spesse 3,75 metri. Si trova a circa 140 metri...

Leggi tutto »

Domenica 14 Aprile 2013

Città visitate: Istanbul (Turchia)

Racconto della giornata:

Inizia l’ultimo giorno e come i migliori turisti abbiamo lasciato praticamente tutto alla fine. Il volo fortunatamente è in tarda serata per cui abbiamo davanti tutta la giornata per recuperare, peccato solo il cielo coperto. Colazione e via con la metro in centro, prima tappa Sultanahmet o Moschea Blu. L’ingresso è gratuito e ne vale davvero la pena. E’ una delle moschee più importanti di Istanbul. Universalmente conosciuta come Moschea blu, il suo nome deriva dalle 21.043 piastrelle di ceramica turchese inserite nelle pareti e nella cupola. È infatti il turchese il colore dominante nel tempio. Pareti, colonne e archi sono ricoperti dalle maioliche di İznik (l’antica Nicea), decorato in toni che vanno dal blu al verde. Rischiarate dalla luce che filtra da 260 finestrelle, conferiscono alla grande sala della preghiera un’atmosfera suggestiva quanto surreale. La Moschea Blu, che risale al XVII secolo, è anche l’unica a poter vantare ben sei minareti, superata in questo solo dalla moschea alla Mecca, che ne ha sette. La visita merita in assoluto. La coda alle biglietterie per Santa Sofia ci scoraggia, ma non ci demoralizza. Andiamo allora prima al Palazzo Topkapi,...

Leggi tutto »

Mezzi di trasporto: « Nascondi/Mostra »


Commenti Ricevuti

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Registrati adesso!

Login

Username:



Password:



Rimani connesso




Registrazione nuovo utente