Questo sito utilizza i "cookie" per facilitare la tua esperienza di navigazione. Accetta e continua - Cookie Policy

Pubblicato da Claudio | 24/08/2009 27/08/2009 | 2 | 1157

Tre giorni a Ponte di Legno

Località visitate:

Ponte di Legno (Italia)



Racconto del viaggio

Visto il gran caldo di questi ultimi giorni decidiamo di lasciare casa per prendere un po’ di refrigerio in montagna e la meta per noi più vicina è Ponte di Legno a 1250 metri s.l.m.. Così partiamo con il camper praticamente vuoto per arrampicarci sulle Alpi. Costeggiamo il Lago d’Iseo sulla sponda bresciana e poi risaliamo tutta la Val Camonica fino a Edolo dove si inizia a salire. In circa due ore arriviamo a Ponte, pranziamo e verso le due lasciamo il camper per esplorare il centro del paese che durante il periodo estivo moltiplica i suoi abitanti in modo esponenziale. I negozi aprono alle 15, noi dobbiamo prendere la crema solare e chiedere qualche informazione al locale ufficio del turismo. Ci danno una cartina sulla quale è indicata la piazzola di sosta, attrezzata, per i camper. Ormai sono le 16 e decidiamo di spostarci verso la piazzola che è in via Trento, seguendo per il passo del Gavia. La piazzola è affollata, ma troviamo posto. E’ ancora in fase di ultimazione e per il momento è gratuita, in futuro i vari servizi (acqua, elettricità e scarichi) e probabilmente l’accesso saranno a pagamento. Prendiamo un po’ di sole, quindi doccia in camper e poi ci muoviamo per andare a cena a Vezza d’Oglio, all’albergo/ristorante Al Ponte. Si tratta di un locale familiare e nascosto tra le strade di Vezza, un albergo ad una stella, niente di più, ma dove si mangia magnificamente piatti locali a prezzi davvero imbattibili. In inverno si trova posto solo su prenotazione, d’estate si può rischiare. Alle 7 eravamo già al ristorante affamati, ma siamo tornati dopo una mezz’ora perché non avevano ancora iniziato a servire. Antipasto (salumi e funghi sottolio), primo (tagliatelle ai funghi/ravioli ricotta e spinaci), secondo (carne salata/salamina con patatine) e dolce. Mangiamo e ci alziamo sazi e soddisfatti, il conto? ridicolo. Torniamo alla piazzola a Ponte per la notte. Martedì è una gran bella giornata, ci alziamo verso le 9 e facciamo colazione, quindi ci organizziamo per andare al Presena. Da Ponte di Legno parte una cabinovia che porta al passo del Tonale (8 Euro andata e ritorno) e da qui si prende un’altra cabinovia che porta al Passo Paradiso (11 Euro andata e ritorno) a 2585 metri. A questo punto decidiamo di fare a piedi la passeggiata fino alla Capanna Presena, il rifugio ai piedi del ghiacciaio, a 2729 metri. Arriviamo in cima alle 12, stanchi ed affamati, così per prima cosa ci mangiamo un ottimo strudel al rifugio. Ci piazziamo quindi al sole e ci rilassiamo fino alle 14. La vista è spettacolare, siamo proprio a ridosso del ghiacciaio, sdraiati su alcune rocce, la temperatura è perfetta ed abbronzarsi non costa fatica. Rientriamo verso le quattro e poi andiamo a giocare tennis, al prezzo folle di 20 Euro, prendiamo un’ora al locale tennis, ma almeno alla fine ci facciamo una doccia. Riprendiamo il camper e torniamo alla piazzola dove ceniamo con un risotto ai funghi porcini. Mercoledì, terzo giorno, il sole è debole e le nuvole la fanno da padrona, ma dopo un breve giro al mercato decidiamo ugualmente alle 10 di prendere la seggiovia (5 Euro andata e ritorno) per Valbione a 1500 metri dove c’è un laghetto ed un suggestivo campo da golf in mezzo ai monti. Da Valbione si può salire ancora fino a 2000 metri del Corno d’Aola, ma visto il tempo decidiamo di fermarci. Facciamo un giro, mangiamo due panini, e ci sistemiamo sull’erba a prendere il sole, quando c’è, ascoltando musica. Passiamo così il pomeriggio ed alle 17 scendiamo verso il paese. Facciamo un ultimo giro in centro e quindi andiamo a preparare la cena, un’ottima pasta con le melanzane e prezzemolo. Partita a carte e a nanna. Giovedì e si rientra, un paio d’ore e siamo a casa.

Links utili:





Commenti Ricevuti

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Registrati adesso!

Login

Username:



Password:



Rimani connesso




Registrazione nuovo utente