Questo sito utilizza i "cookie" per facilitare la tua esperienza di navigazione. Accetta e continua - Cookie Policy

Pubblicato da Claudio | 09/08/2013 12/08/2013 | 1 | 1069

Due giorni a Monaco di Baviera

Località visitate:

Monaco (Germania)



Racconto del viaggio

Si parte che sono quasi le 7 in direzione Verona e poi Brennero, non c’è traffico e i chilometri passano veloci, una breve sosta dopo il confine con l’Austria per mangiare qualcosa e poi di nuovo in autostrada. Piove davvero forte e dopo l’aria invernale del Brennero mi ritrovo in mezzo ad un temporale che non molla fino alla Germania dove, senza limiti, si può viaggiare tranquilli fino alle porte di Monaco dove ho prenotato una stanza al Holiday Inn Munich-Unterhaching. L’albergo vale una notte, non c’è parcheggio se non a pagamento e le stanze sono piccole e vecchie, l’unica nota diciamo positiva è la colazione. La giornata è bella, è sabato mattina e non c’è traffico così verso le 10 arrivo al secondo hotel, il Novotel Muenchen Messe, questa volta comodo per visitare la città nella zona della fiera. Il parcheggio è sotterraneo e a pagamento (per due giorni siamo a 34 Euro!). Giusto il tempo di lasciare i bagagli e poi si parte alla visita della città. Le stanze comunque sono tutte nuove, non enormi, ma pulite e con arredamento moderno. Anche la colazione sarà all’altezza, davvero da consigliare anche perché la metro è fuori dall’albergo (15 minuti per arrivare in centro) che è anche vicino a un centro commerciale. Il giro della città inizia ovviamente da Marienplatz, la principale e trafficata piazza che prende il nome dalla Vergine Maria la cui statua dorata si trova al centro. Intorno alla piazza sorgono il Vecchio Municipio e la Chiesa di San Pietro (il luogo di culto più vecchio di Monaco). All’interno del municipio c’è una banda che suona e la birra, com’è giusto che sia, scorre a fiumi. Caratteristica del Municipio sono le figure meccaniche che appaiono una volta che hanno finito di suonare le campane del carillon. Nel municipio c’è un ascensore che porta in cima alla torre di 85 metri da cui si può godere un bel panorama della città. Percorro tutta Neuhauser Strasse, la strada dello shopping di Monaco che collega Marienplatz fino Karlsplatz Stachus e che a metà diventa Kaufingerstrasse. La strada pedonale è davvero gremita e si fa quasi fatica a spostarsi. Un birra rigenerante e a cena e albergo a riposarsi. Il secondo giorno il tempo è ancora splendido ed è tempo per lo Schloss Nymphenburg, il castello di Nymphenburg o delle Ninfe, è un palazzo in stile barocco che era la residenza estiva dei re di Baviera. Il castello è facilmente raggiungibile con la metro e il tram e il solo parco vale la visita. Prossima tappa l’Olympiapark e il museo e il BMW Welt costruzione avveniristica e showroom all’ennesima potenza di BMW. L’Olympiapark, sede delle Olimpiadi del 1972, dove si trova lo stadio da 75mila posti, la piscina e la Torre Olimpica alta 290 metri. Oggi è tempo di luna park e si può mangiare di tutto e divertirsi con le giostre o ancora rilassarsi in riva al laghetto sotto gli alberi. La pancia reclama e dopo una doccia in albergo è tempo per una cena tipica, o no, alla fine opto per l’Hard Rock che mancava alla collezione. Si mangia sempre bene e la fame era davvero tanta. Un ultimo giro per Monaco by night e si ritorna in camera, domani è già tempo di tornare a casa.

Links utili:



Fotografie



Commenti Ricevuti

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Registrati adesso!

Login

Username:



Password:



Rimani connesso




Registrazione nuovo utente