Questo sito utilizza i "cookie" per facilitare la tua esperienza di navigazione. Accetta e continua - Cookie Policy

Pubblicato da Sara | 05/04/2013 07/04/2013 | 2 | 942

Livigno il piccolo Tibet dello sci

Località visitate:

Bormio (Italia), Livigno (Italia)



Racconto del viaggio

Approfittando di un buono day dreams hotel economici, ho optato x una tappa sulle piste di Livigno, considerata una delle + belle mete sciistiche d'Italia. Tra quelli disponibili nelle vicinanze c'era l'hotel Miravalle di Semogo Valdidentro, a circa 28 Km da Livigno. L'hotel è pulito, ben organizzato, dotato di Spa e recentemente è stato riconosciuto per un premio da Trivago. L'hotel ha un ristorante aperto anche agli esterni, con cucina tipica e pizzeria. Per colazione e cena, oltre al valore del buono abbiamo pagato 30 euro al giorno. La mattina seguente ci siamo svegliate presto e abbiamo ammirato dal terrazzo della camera la splendida cornice alpina imbiancata e con il sole che si specchiava sulla neve. La visione ci ha entusiasmate e siamo partite alla volta di Livigno. Dopo un tragitto nel panico, in quanto il serbatoio aveva poca autonomia e sulla strada da Semogo Valdidentro a Livigno non c'erano benzinai, ci siamo fermate al 1o benzinaio poco prima di Trepalle. Non volevamo crederci guardando i prezzi del carburante, ma il diesel costava 1,050 euro al litro! Una meraviglia visto che il prezzo da noi era 1,650 al litro! Abbiamo così provato l'ebrezza di riempire il serbatoio fino all'ultima goccia. Ma le meraviglie non finivano dal benzinaio, in quanto una volta fatto lo skipass al prezzo promozionale di sabato di 32 euro, si è aperto un vero e proprio parco divertimenti sulla neve. Piste infinite, larghe come autostrade su entrambi i versanti, la maggior parte rosse e con qualche nera fattibile. Abbiamo constatato che Livigno si merita il titolo di piccolo Tibet. Purtroppo non abbiamo gustato la cucina sulle piste, in quanto ci siamo fermate per una pizza veloce in un self service. Ma dopo ore di sciate, siamo rimaste affascinate da una piccola baita sul versante di Carosello 3000, in prossimità della fine di una pista, che alle 16.30 era gremita di gente che prendeva il sole gustando l'aperitivo. Una volta tolti gli scarponi, abbiamo fatto un giro tra i negozi del centro, approfittando dei prezzi favorevoli. La mattina successiva, di ritorno verso casa, abbiamo fatto tappa nel comprensorio di Santa Caterina Valfurva che è decisamente più piccolo di quello di Livigno e conta circa 50 Km di piste. Lo skipass di 4h è costato 29 euro e la mattinata è trascorsa piacevole. Inoltre, era in corso la gara sciistica di "Sciare per la vita" e nel comprensorio c'era molto movimento. Al termine, siamo salite in macchina di ritorno dopo un WE tra le meravigliose piste dell'alta Lombardia.

Links utili:





Commenti Ricevuti

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
Registrati adesso!

Login

Username:



Password:



Rimani connesso




Registrazione nuovo utente